Basterebbero tutti i terreni del mondo?

Alcune persone sostengono che un’alimentazione vegana non sia sostenibile perché se tutta l’umanità decidesse di nutrirsi esclusivamente di vegetali sarebbe, a loro dire, necessario uno spazio enorme dedicato all’agricoltura e un utilizzo molto più elevato di pesticidi e fertilizzanti artificiali per soddisfare l’enorme richiesta di alimenti vegetali.

In realtà oggi quasi l’80 per cento dei terreni agricoli del mondo, considerando sia lo spazio occupato fisicamente dagli animali che lo spazio per coltivare il cibo di cui hanno bisogno, è dedicato all’allevamento.

Infatti per produrre la quantità di carne richiesta per scopi alimentari in un anno dal genere umano nel mondo è necessario, secondo le statistiche delle FAO, uccidere circa 60/70 miliardi di animali ogni anno, i quali devono nascere e crescere e quindi venir nutriti.

Le colture intensive servono quindi in realtà a sfamare questa enorme quantità di animali e perciò, nel caso in cui tutto il genere umano diventasse vegan, consumando direttamente cibo vegetale anziché utilizzarlo per nutrire gli animali “da carne” sarebbe sufficiente una produzione addirittura minore di vegetali rispetto a quella attuale!

Secondo gli studi dello scienziato Joseph Poore dell’Università di Oxford, si ridurrebbe la quantità di terreni agricoli necessari all’alimentazione del 76% circa, ovvero 3,1 miliardi di ettari, una superficie pari all’area dell’intero continente africano.

Per approfondire:

https://www.repubblica.it/ambiente/2018/06/01/news/rinunciare_a_carne_e_latticini_puo_aiutarci_a_salvare_il_pianeta-197922088/

https://www.essereanimali.org/2018/11/diventare-vegani-per-salvare-mondo/

http://www.lescienze.it/news/2018/06/01/news/impatto_ambientale_alimenti_e_produzione-4004470/

Vegani incoerenti?

“Ah ma voi vegani siete degli ipocriti… non sapete quanti animali vengono uccisi nel l’agricoltura? Una marea di insetti! Se, come dite voi, ogni vita è importante allora come potete permettere che vengano uccisi per produrre il cibo destinato a voi?” Se siete vegani questa è una delle tante “perle” che sicuramente vi siete sentiti dire almeno una volta.

Ok, allora siamo razionali e partiamo subito con i numeri: per ottenere un 1 kg di carne sono necessari (a seconda della specie) da 15 a 22 kg di vegetali da dar da mangiare all’animale ovviamente per farlo crescere.

Se noi andassimo a consumare direttamente quei vegetali anziché ingrassare un animale per poi torturarlo e ucciderlo non salveremo forse un maggior numero di insetti? Senza contare quante persone in più potrebbero mangiare anziché soffrire la fame mentre 4 miliardi di mucche e decine di miliardi di altri animali vengono invece nutriti per essere poi trasformati in cibo per noi. Pazzesco no?

Ma torniamo agli insetti che a quanto pare stanno molto a cuore ai nostri amici che ci pongono davanti a questo dilemma: siamo veramente dei vegani ipocriti killer di cavallette?

Dicevamo che comunque un’alimentazione Vegan salva molti più insetti di quella onnivora ma, è certo, una seppur minore quantità di questi viene inevitabilmente anche se involontariamente uccisa durante i processi di coltivazione, raccolta e lavorazione di cereali, verdure, legumi ecc. E quindi? Che alternative abbiamo? Purtroppo a questo non c’è rimedio. Non possiamo vivere di sola aria e neanche possiamo volare per evitare di calpestare le formiche mentre camminiamo. Non siamo perfetti e lo sappiamo ma facciamo del nostro meglio. Facciamo quanto più possiamo per recare minor danno possibile al prossimo.

Personalmente credo che queste accuse siano solo un alibi dietro il quale trincerarsi per continuare a mangiare animali e per giustificarsi di qualcosa che in realtà non può essere in nessun modo giustificato. Poiché non è possibile essere salvare tutti gli animali del mondo allora non ha senso cercare di salvarne neanche uno. Torturiamo pure maiali, mucche, galline ecc negli allevamenti intensivi. Tritiamo vivi i pulcini e rubiamo il latte ai vitellini, poi uccidiamoli tutti e mangiamoceli, così si che siamo coerenti! La fantastica “coerenza del menefreghismo”…

Ma ATTENZIONE. Facciamo un ragionamento all’inverso. Se vi dicessero: non è possibile salvare tutti gli animali, sei d’accordo? Ok. Bene allora uccidiamo anche il tuo cane e il mio gatto e stasera facciamo una bella grigliata con i loro corpi fatti a pezzi, spelliamoli e affondiamo i denti nella loro carne. Che differenza fa? Non possiamo salvare tutti gli animali, tanto vale non provare neanche a salvarne uno. Come come? Cani e gatti no? Ma… chi è l’incoerente adesso???

Ovviamente so bene che esistono anche persone che non si farebbero problemi ad ammazzare un cane o un gatto, purtroppo spesso si hanno notizie di cani e gatti picchiati, abbandonati e uccisi, come so che in giro ci sono anche esseri spregevoli che picchiano e uccidono la moglie, il marito, i figli, il vicino di casa ecc. Non vorrete essere “coerenti” anche voi fino a questo punto vero???

Per approfondire:

https://www.agireora.org/info/news_dett.php?id=596

https://www.atra.info/index.php/it/2015-03-09-14-22-09/alimentazione-veg

http://www.noi-animali.org/veg/dati/

http://progettoscuolevegan.weebly.com/uploads/2/4/2/8/24281627/mostra_ambiente_e_risorse.pdf