Obiezioni sul latte

Le mucche producono sempre il latte, anche se non hanno avuto il vitellino perciò se non venissero munte morirebbero, esploderebbero! E comunque le mucche producono molto più latte di quello di cui il vitellino ha bisogno, di tutto quel latte in eccesso cosa dovremmo farne? E se non le mungi gli viene la mastite! 

  • Questa idea che le mucche siano “fontane di latte” senza fine è diffusissima ma totalmente senza senso. Qualsiasi mammifero, proprio come l’umano, produce il latte per il proprio figlio. Avete mai munto la vostra gatta perché produceva più latte di quello che i gattini bevevano? Vi siete mai preoccupati di questi fantomatici eccessi di latte delle altre 5.499 specie di mammiferi esistenti sulla terra? Per quale strano motivo in natura dovrebbe esistere un mammifero che produce latte in continuazione? Che senso ha? Rifletteteci
Rifiutare il latte è “eccessivo”! Le mucche servono a quello!
  • Consideriamo eccessivo rifiutarsi di consumare latte e latticini solo perché l’uomo lo fa da moltissimo tempo e si dà per scontato che una cosa che si fa da tempo sia giusta, senza ragionarci. Fino a pochi anni fa era normale che le donne non avessero nemmeno diritto al voto, per fortuna ci siamo accorti che le cose si possono cambiare se ci si rende conto che sono completamente sbagliate. Inoltre le mucche non esistono per noi, non sono nostri schiavi che possiamo sfruttare ed uccidere a nostro piacimento. Sono animali senzienti che hanno diritto a essere lasciati in pace non fabbriche di latte! È l’uomo che ha arbitrariamente deciso questo!
Al vitellino viene somministrato un latte più adatto a lui perché cresca più forte! 
  • Il latte della mucca è perfettamente idoneo al vitellino così come il latte umano è adatto al bambino e il latte di cane è adatto ai cuccioli di cane. Non ha senso credere che un mammifero abbia bisogno dell’intervento dell’uomo per nutrire il proprio figlio. Al vitellino viene somministrato spesso un nutrimento artificiale povero di ferro per renderlo anemico perché la sua carne rimanga bianca e quindi più appetibile agli occhi degli acquirenti quando verrà ucciso, fatto a pezzi e venduto al supermercato.
Le mamme (umane) volte non hanno il latte cosa devono fare?
  • Esistono banche del latte materno ma è vero che sono rare e quindi non accessibili a tutti. In questo caso esistono preparati vegetali formulati appositamente per neonati. Le notizie dei giornali che parlano di bambini vegani malnutriti sono fuorvianti e tendenziose; medici specializzati (compresa l’American Dietetic Association) assicurano che è possibile, anzi preferibile, essere vegani dalla nascita, il problema è “come” lo si fa. In ogni caso non è certo per questi pochi casi che esistono gli allevamenti intensivi con tutta la sofferenza che provocano ma per soddisfare la quantità enorme richiesta da umani adulti che non hanno affatto bisogno di assumere latte di una specie diversa dalla propria.
 Solo nel latte c’è il calcio!
  • Falso. Il calcio si trova in moltissimi alimenti vegetali, anzi, studi moderni hanno rilevato che il latte animale pur contenendo calcio non ci permette di assorbirlo essendo (il latte animale appunto) sostanza acidificante.
Se smettessimo tutti di bere latte (e mangiare carne) gli animali si riprodurrebbero a dismisura e ci invaderebbero!
  • Gli animali negli allevamenti sono tantissimi, è vero, ma solo perché noi uomini li abbiamo fatto riprodurre dismisura, per soddisfare l’enorme richiesta di prodotti. È impossibile che da un giorno all’altro tutti diventino vegani perciò ci sarà eventualmente un calo progressivo e lento nel corso degli anni.

Non è vero che i vitellini vengono uccisi!

  • È la matematica, non un opinione. Se tutti i vitellini venissero tenuti in vita sarebbe una spesa insostenibile per il produttore. Soprattutto i maschi che non hanno un futuro da “mucca da latte”. Ovviamente alcuni vengono fatti crescere per continuare il ciclo riproduttivo, le femmine in numero maggiore ma non tutte. In ogni caso quando non sono più produttive vengono spedite al macello, di solito dopo 6/7 anni mentre in natura vivrebbero circa 20/30 anni.

Ma allora non dovremmo mangiare neanche le carote perché le sottraiamo ai conigli…….!

  • Possiamo piantarne un po’ di più così ce n’è per tutti e non muore nessuno???